MACUGNAGA (VB) – C’è euforia ed ottimismo dalle parti di Macugnaga, ai piedi dell’imponente parete EST del Monte Rosa. Ed è proprio lì che si svolgerà sabato 27 luglio 2019 la seconda edizione dell’HOKA ONE ONE Monterosa EST Himalayan Trail (MEHT), gara organizzata da Sport PRO-MOTION A.S.D.

 Sabato scorso 8 giugno si è vissuta una piacevole giornata di sport e amicizia con l’allenamento collettivo battezzato ‘Sulle tracce del MEHT’ dove hanno presenziato diverse decine di persone, appassionati e curiosi che hanno voluto conoscere meglio il percorso e carpire qualche suggerimento dai top atleti presenti come Giulio Ornati vincitore della gara 60km del MEHT 2018, Alex Baldaccini del Team HOKA Italia e Stefano Ruzza. I partecipanti all’allenamento hanno anche potuto testare le calzature HOKA messe a disposizione per la giornata così da avere una panoramica completa di tutto ciò che c’è da sapere ed essere preparati al massimo per sabato 27 luglio.

MEHT che ad oggi può vantare già 270 iscrizioni, più del doppio rispetto alla medesima data del 2018 e constatare la forte internazionalità che sta riscuotendo, infatti statistiche alla mano risultano 12 nazionalità estere, il triplo rispetto alle sole 4 totali dell’edizione passata.

TOP ATLETI

Prime importanti conferme degli atleti d’élite che gareggeranno al MEHT 2019 che si preannuncia già con un cast di assoluto livello. La punta di diamante del MEHT sarà senza dubbio il due volte vincitore del TOR, l’unico ad aver mai centrato questo obbiettivo, il valdostano Franco Collé del Team HOKA Italia che ha deciso di scoprire i magnifici sentieri del MEHT in preparazione delle gare autunnali.

Altro atleta maschile di assoluto valore, da quest’anno anche lui membro del Team HOKA Italia, è Alex Baldaccini vincitore della WMRA World Cup 2017 e di numerosi titoli di gare di corsa in montagna.

A questi due grandi nomi si aggiungono Giulio Ornati, vincitore del MEHT 2018, Stefano Ruzza, 4° classificato al MEHT 2018 ma soprattutto 7° posto all’UTMB 2018 che gli è valso il miglior risultato italiano dopo le vittorie di Marco Olmo (2006/2007) e infine Mattia Bertoncini, Ambassador ISOSTAD, bronzo ai Mondiali 2018 di Skyrunning U23.

In campo femminile difenderà il titolo 2018 Giulia Saggin che quest’anno dovrà vedersela con la quotata Scilla Tonetti, atleta capace di un secondo posto al TOR 2018.